Main Page Sitemap

Last news

Forum escort napoli bacheca incontri ischia.Ed é per questo che sono iscritte al nostro portale, la verga del loro ragazzo non le basta e cercano qualcun'altro che le sfondi e le soddisfi.Nostra comunità, sono rivolti a tutti capi che saranno..
Read more
3 giorni, cerco una donna trasgressiva, ciao a tutte le donne!In Città, salute in cammino, ecco il programma delle passeggiate di settembre.Nei siti porno quella dei trans è una categoria che assume un peso sempre maggiore, con persone che cercano..
Read more
Vivid, digital Playground, private, marc Dorcel, offertes a tout.This page requires Adobe Flash Player).Italy sex videos Italian porn movies Video duration.#coworking #freewifi #powerstation, abrì, privacy Policy.#salman #erdogan #Shaaria #islamici sono ladri stupratori terroristi pirati e assassini, perché, questa è la..
Read more

Prostituta romena arrestata


prostituta romena arrestata

somma di 720 euro che.
Si fingeva prostituta per adescare ignari uomini con i quali, una volta appartati, nei pressi di via Salviati, via della Martora e prostituzione in finlandia via Cesare Tallone, in zona Tor Sapienza, li faceva rapinare dal suo complice.
I malcapitati che finivano nella loro rete arrivano alla disperazione, come l operaio 49enne di Piove di Sacco che, alla fine, si è tolto la vita a gennaio di quest'anno.Era questo il modus operandi della 28enne romena.Ana Alina Ursu, padova La malattia di un parente, un incidente stradale, un guaio giudiziario.Una prostituta romena di 33 anni residente a Torino è stata arrestata ieri, martedì 19 dicembre 2017, dai carabinieri di Alba con l'accusa di estorsione ai danni di un pensionato 78enne residente nella località del Cuneese.I carabinieri hanno seguito l'uomo che si era presentato all'ennesimo appuntamento con la donna per consegnarle del denaro (60mila euro chiesti per curare un'immaginaria malattia della bambina) in un bar di Corneliano d'Alba.I Carabinieri della Stazione Roma Tor Sapienza hanno accertato che, una volta appartati nelle citate strade buie, i clienti, prima che iniziassero ad avvicinarsi alla donna, venivano rapinati dal complice 28enne, armato di coltello, che scappava subito allinterno dellinsediamento di via Salviati.Non si sa se la figlia maggiore sia effettivamente anche figlia dell'anziano.Inoltre, stante la pericolosità sociale derivante dai numerosi precedenti, non riuscendo tra laltro a giustificare validamente la sua presenza in città, nei confronti della cittadina rumena è stato irrogato dal Questore foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Benevento.I militari dellArma hanno subito collegato linsano gesto ad una condizione di persistente disperazione in cui viveva la vittima, a seguito dell incontro avuto diverso tempo prima con la romena, successivamente identificata proprio con la Ursu.Il provvedimento è il frutto di minuziose indagini effettuate dai Carabinieri, avviate subito dopo aver acquisito le denunce per le rapine, con lo stesso modus operandi, da parte degli uomini adescati dalla donna.Casa Circondariale di Verona.
Ana Alina Ursu e delle sue quattro "colleghe" connazionali.
Erano solo alcune casalinghe troie inculate delle scuse che Ana Alina Ursu, prostituta 28enne romena arrestata dai carabinieri di Piove di Sacco per estorsione e truffa, avrebbe usato per convincere le sue vittime a consegnarle decine e decine di euro.
Poi, alternando storie lacrimose a minacce di morte e di rivelare tutto alle rispettive mogli, chiedevano soldi, 500 euro,.500 euro ma anche, in un caso, 70mila euro.
In casa della vittima i militari hanno trovato una serie di appunti, lasciati proprio dalloperaio, in cui faceva risalire la sua sofferenza e disperazione allincontro con la Ursu.Nel corso delle indagini, per loro stessa ammissione, i 3 uomini hanno ammesso di aver fatto sesso con alcune delle indagate e di aver versato loro somme anche spropositate : precisamente il primo.000,00 euro circa, il secondo.500,00 e il terzo 500,00 euro."Se non vuoi che racconti tutto a tua moglie devi pagare gli diceva lei, che oggi ha due figli.Ci facevano sesso a pagamento e poi cominciavano a intimidirli: richieste continue di denaro, minacce di rivelare i tradimenti alla famiglia, fantomatici killer romeni che li avrebbero "sistemati".Le vittime, i carabinieri, infatti, hanno scoperto lidentità di altre tre vittime.Le indagini sono partite proprio a seguito del suicidio del 49enne.


[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap